HOME PAGE        FOTOGALLERY     CONTATTI       VIDEO         ARCHIVIO        REGISTRATI         DOWNLOAD     COMMENTI       CHI SIAMO

                   A R E A   ISCRITTI

   E-mail  Password   

    
        16-11-2015. | THE NEWSPHERA BLOG
             SOMMARIO
  L'OPINIONE
  Politica
  Notizie dal mondo
  Arte e Cultura
  Economia e Finanza
  Tecnologia
  Salute e Benessere
  Costume e società
  Speciali e Inchieste
  Video
  Social Network
            RUBRICHE
  Malasanità
  Osservatorio Sociale
  Giustizia e Sicurezza
  Diritti Umani
  Guerre senza Pace
  Unione Europea
  Camera e Senato
  Istruzione
  Consumo Critico
  Media-Mente
  Ambiente
  Scienze
  Gossip 
  Cinema e Teatro
 

 

          NOVITÀ!

Download software free

Test ADSL
Misura gratuitamente la velocità del tuo sito

(c) speedtest-italy.com - Test ADSL

  Autori      

 

 

 

    

Al di là del bene e del male

 
 
2 ago 2010 - Energia: si risparmia davvero nel Mercato Libero?

Energia: si risparmia davvero nel mercato libero?
Quanti conoscono il  “Servizio di Maggior Tutela”  stabilito dall’autorità AEEG?

Dal 1 luglio 2010 il prezzo dell’energia sarà calcolato per tutti con tariffe differenziate: chi consumerà maggiormente negli orari diurni - dalle 8:00 alle 19:00 – spenderà di più, mentre chi concentrerà i consumi nelle ore serali - dalle 19:00 alle 8:00 - e nei giorni festivi, pagherà un po' meno il Kwh. I colossi dell’energia già da qualche anno si stanno dando da fare per accaparrarsi gli utenti che decidono di rivolgersi al mercato libero.

I nuovi contatori elettronici

                                                                          

                                                                         ______***______

>>>Segue dalla prima pagina

Tutto compreso di Enel energia taglia medium “ 225 Kwh al mese

per un costo mensile di 29,5 euro + imposte e IVA. C’è però l’inconveniente che per ogni Kwh consumato in più rispetto ai 225 Kwh mensili viene applicato un sovrapprezzo di 0,27 euro al Kwh.
Per cui se durante i mesi invernali abbiamo consumato un po' di più, magari per riscaldamenti aggiuntivi, oppure se nell’estate abbiamo acceso i condizionatori e quindi incrementato i consumi per quei due mesi di altri 420 Kwh (due condizionatori accesi per cinque ore al giorno per due mesi circa) si avrà un sovrapprezzo:
I nostri calcoli

 

OFFERTA Enel Energia Costo per 2 mesi estivi, Iva e imposte compresi Nella  fascia di  consumo di 2.700 Kwh annui. 450+420 Kwh
Tutto compreso (medium) 211,28 euro *
e-light Bioraria  188,36 euro *
e-light  (monorario) 152,15  euro *
   
OFFERTA Edison Casa Luce prezzo fisso Costo per 2 mesi estivi, Iva e imposte compresi. Nella  fascia di  consumo di 2.700 Kwh annui. 450+420 Kwh
Tutto compreso (monorario) 188,84 euro *
Tariffa bioraria 185,17 euro *
EDISON WEB LUCE (monorario) 148.32 euro *

Nota tabella 1: Il costo è stato calcolato tenendo in considerazione il consumo  di due condizionatori per due mesi, in una fascia di consumo di 2700 Kwh annui. Da notare che a parte la tariffa del tutto compreso di Enel Energia, che è leggermente maggiore rispetto a Edison Casa, le altre tariffe sono molto simili

* Per vedere i nostri calcoli clicca quì

OFFERTA Enel Energia Costo per 2 mesi  Iva e imposte compresi.  Nella  fascia di consumo di 2.700 Kwh annui. 450 Kwh in un bimestre
Tutto compreso (medium) 81,40 euro *
e-light Bioraria  81,82 euro *
e-light  (monorario) 83,82  euro *
   
OFFERTA Edison Casa Luce prezzo fisso Costo per 2 mesi Iva e imposte compresi. Nella fascia di consumo di 2.700 Kwh annui. 450 Kwh in un bimestre
Tutto compreso (Fisso) 98,67 euro *
EDISON WEB (Tariffa bioraria) 81,84 euro *
EDISON WEB LUCE (monorario) 80.03 euro *
   

Nota tabella 2: Il costo è stato calcolato per un bimestre in cui non sono stati superati i consumi di 450Kwh nei due mesi. In una fascia  di consumo di 2700 Kwh annui.

 

Sebbene vi sia  differenza di costo tra le tariffe applicate da Enel Energia, che risulta più conveniente rispetto a quelle applicate da Edison Casa, si vede chiaramente come i due importi del trattamento monorario e biorario coincidono perfettamente al consumo di 450 Kwh in un bimestre.

 

Tutto questo viene spacciato come risparmio del consumatore se concentra i consumi nelle fasce di minor costo. Forse il sacrificio di accendere la lavatrice dopo le ore 19:00 non viene sufficientemente ripagato. Soprattutto nei mesi invernali e nelle giornate fredde quando poi è necessario stendere i panni per metterli ad asciugare.

La realtà  è che i signori dell’energia si sono fatti bene i conti e hanno elaborato tariffe estrapolate da semplici divisioni di costi/consumi da applicare, da cui derivare le tariffe. Tutti stanno giostrando sul fatto che le fantomatiche tariffe (D2 e D3) per il servizio di trasmissione, distribuzione e misura dell'energia elettrica(La tariffa D2 è applicata ai contratti stipulati nelle abitazioni di residenza con impegno di potenza non superiore ai 3 kW) sono aggiornate dall’autorità e costituiscono dei costi eguali per tutti.  La D3 per contratti superiori ai 3Kw.


Le tariffe D2 e D3 sono aggiornate annualmente dall'Autorità entro il 31 ottobre dell'anno precedente a quello di efficacia. Quando viene sbandierato il prezzo bloccato, in realtà non c'è nessuno sforzo,
dal momento che a tenere il prezzo bloccato sono le Authority.  Per i clienti domestici in condizioni di disagio economico e/o in gravi condizioni di salute è previsto, a partire dal 2008, un regime di protezione sociale, consistente in un bonus sociale a copertura di parte dei costi della bolletta elettrica.

Concludendo, il nostro suggerimento è: se non siete più che sicuri del vantaggio offerto, NON fate assolutamente nulla. NON firmate niente. Rimanete con il gestore che offre maggior tutela senza spostamenti verso il mercato libero.

Per ulteriori chiarimenti scriveteci, risponderemo a tutti. Contatti@newsphera.it

di Angelo Proietti

 

<<<pagina precedente

 

 

Commenta l'articolo>>>
 

I commenti dei lettori