HOME PAGE        FOTOGALLERY     CONTATTI       VIDEO         ARCHIVIO        REGISTRATI         DOWNLOAD     COMMENTI       CHI SIAMO

                   A R E A   ISCRITTI

   E-mail  Password   

    
        16-11-2015. | THE NEWSPHERA BLOG
             SOMMARIO
  L'OPINIONE
  Politica
  Notizie dal mondo
  Arte e Cultura
  Economia e Finanza
  Tecnologia
  Salute e Benessere
  Costume e società
  Speciali e Inchieste
  Video
  Social Network
            RUBRICHE
  Malasanità
  Osservatorio Sociale
  Giustizia e Sicurezza
  Diritti Umani
  Guerre senza Pace
  Unione Europea
  Camera e Senato
  Istruzione
  Consumo Critico
  Media-Mente
  Ambiente
  Scienze
  Gossip 
  Cinema e Teatro
 

 

          NOVITÀ!

Download software free

Test ADSL
Misura gratuitamente la velocità del tuo sito

(c) speedtest-italy.com - Test ADSL

  Autori      

 

 

 

    

Al di là del bene e del male

  31 ago 2010 - L'IPOTESI STEGOCRATICA - Parte Seconda - pag2

Quante correnti ci sono... nel Pd?

C’è una domanda, che riecheggia invano nelle menti del popolo della sinistra. Vaga, inascoltata, da molto tempo. Cos’è il Pd? L’opinione pubblica se lo chiede senza aver trovato una chiave d’interpretazione, qualcosa che possa far intuire da che verso si legge. Qual è il davanti e quale il retro… non è dato di comprendere pienamente la collocazione esistenziale del Partito Democratico.

Rosy Bindi e Romano Prodi: leader di 2 delle correnti nell'area cristiano-sociale

 

____o°O°o____

A Sinistra. La corrente s’inserisce nel solco della tradizione del PCI e del PSI promuovendo l'entrata del partito nel PSE nell'Internazionale Socialista. Il gruppo è guidato da Livia Turco.

Democrazia e Socialismo. Corrente guidata da Gavino Angius nata con l'obiettivo di rendere il PD al socialismo e aderente al PSE e all'Internazionale Socialista.

Semplicemente Democratici. Di natura socialdemocratica/cristiano sociale, nasce come lista a sostegno di Dario Franceschini alle primarie del 2009, promossa da importanti esponenti del Pd quali Debora Serracchiani, Rita Borsellino, Sergio Cofferati, David Sassoli e Francesca Barracciu. Questo gruppo pone particolare attenzione al rinnovamento del gruppo dirigente e alla questione morale interna.

Vivi il Pd - Cambia l'Italia. Sono il gruppo eterogeneo e non organizzato che ha sostenuto la candidatura di Ignazio Marino alle primarie del 2009 ottenendo il 13% dei voti. Avverso al correntismo, il gruppo non forma una vera e propria corrente organizzata, però tutti coloro che sostenevano la candidatura Marino condividono un forte interesse comune per i temi legati alla laicità dello Stato e ai diritti civili, al rinnovamento generazionale, alla questione morale e al merito. A sostegno di Marino si sono schierati ex veltroniani doc come Goffredo Bettini, Marta Vincenzi e Felice Casson, ulivisti come Sandro Gozi, importanti esponenti nel campo dei diritti civili come Ivan Scalfarotto e l'on. Paola Concia.

Insieme per il PD. Nata nel 2009 sul web2 da iscritti, militanti e coordinatori locali, non è una vera e propria corrente (ma intanto… c’è). I sostenitori condividono i temi quali la meritocrazia, il riformismo, rinnovamento generazionale e criticismo verso i leader storici. Il 20 novembre 2010 per la prima volta i partecipanti si sono riuniti a Roma per la prima edizione di "INSIEME DAY" un convegno che ha sancito la nascita dell'area a livello pubblico. L'area è guidata da Giuseppe Rotondo e dall'On. Sandro Gozi (ehm... ma quest'ultimo non si era schierato con la corrente precedente? Mah, dev'essere un cuspide...)

Area cristiano-sociale - comunemente definita come "cattolica-democratica" trae la sua origine dal partito centrista de La Margherita e prima ancora dalla esperienze della sinistra della DC e da altre esperienze centriste passate. L'area rivendica una maggiore rappresentanza del cattolicesimo sociale all'interno del partito ed aspira a un ruolo fondamentale nel centrosinistra a cui ha contribuito alla sua nascita ai tempi de L'Ulivo. Si oppone all'adesione al PSE e alla Internazionale Socialista. Le correnti di riferimento sono:

I Popolari/Quarta Fase. È la principale corrente cristiano-sociale che si rifà alla tradizione della sinistra interna della DC e del Partito Popolare Italiano (PPI) Rappresenta il 23% del Comitato Nazionale. Nell'area prevalgono due orientamenti diversi: Dario Franceschini e Franco Marini guidano l’ala più vicina alla maggioranza, mentre Beppe Fioroni è il principale esponente dei maggiormente critici verso il segretario.

Democratici Davvero/Bindiani. È il gruppo di riferimento di Rosy Bindi, attuale presidente del partito. Si presenta come corrente di stampo cristiano-sociale e socialdemocratica, erede della DC di sinistra e del PPI. I membri provengono dagli Ulivisti, I Popolari (la stessa Bindi).

Teodem. Sono una corrente di stampo democristiano e cristiano-sociale che rappresenta la "destra" del PD sul fronte dei temi etico-sociali. Del gruppo fanno parte un deputato (Luigi Bobba), e quattro senatori (Benedetto Adragna, Emanuela Baio Dossi, Luigi Lusi e Antonino Papania). Del gruppo facevano originariamente parte anche Marco Calgaro e Donato Mosella, che hanno aderito ad Alleanza per l'Italia (ApI) e Dorina Bianchi, Enzo Carra, Renzo Lusetti e Paola Binetti, che hanno migrato verso l'UdC.

Ulivisti. È l'area più vicina a Romano Prodi. Gli Ulivisti enfatizzano molto l'apertura del PD alla società civile e la democrazia interna al partito e al congresso non hanno appoggiato alcuna mozione. L'area si ispira al cristianesimo sociale e alla socialdemocrazia.

Cristiano Sociali. È una piccola corrente proveniente dai Democratici di Sinistra. (segue...)

pag 1 - 2 - 3 - 4

 

Commenta l'articolo>>>


 

I commenti dei lettori