HOME PAGE        FOTOGALLERY     CONTATTI       VIDEO         ARCHIVIO        REGISTRATI         DOWNLOAD     COMMENTI       CHI SIAMO

                   A R E A   ISCRITTI

   E-mail  Password   

    
        16-11-2015. | THE NEWSPHERA BLOG
             SOMMARIO
  L'OPINIONE
  Politica
  Notizie dal mondo
  Arte e Cultura
  Economia e Finanza
  Tecnologia
  Salute e Benessere
  Costume e società
  Speciali e Inchieste
  Video
  Social Network
            RUBRICHE
  Malasanità
  Osservatorio Sociale
  Giustizia e Sicurezza
  Diritti Umani
  Guerre senza Pace
  Unione Europea
  Camera e Senato
  Istruzione
  Consumo Critico
  Media-Mente
  Ambiente
  Scienze
  Gossip 
  Cinema e Teatro
 

 

          NOVITÀ!

Download software free

Test ADSL
Misura gratuitamente la velocità del tuo sito

(c) speedtest-italy.com - Test ADSL

  Autori      

 

 

 

    

Al di là del bene e del male

  31 ago 2010 - L'IPOTESI STEGOCRATICA - Parte Seconda - pag2

Venerdì 3 dicembre. Elisoccorso fermato dal maltempo, donna muore per emorragia dopo un'operazione all'anca.
Il Presidente della Commissione d'inchiesta sugli errori sanitari Orlando chiede relazione all'Assessore regionale Lusenti

Il Presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sugli errori in campo sanitario e sulle cause dei disavanzi sanitari regionali, l’on. Leoluca Orlando, ha scritto all’assessore alla Sanità della Regione Emilia Romagna Carlo Lusenti, chiedendo una relazione in merito alla morte di una donna, avvenuta presso l’Ospedale Maggiore di Bologna e provocata, sembra, da un'emorragia arrestata, secondo quanto denunciato dai famigliari della vittima, quando ormai era troppo tardi.

 Assessore alla Sanità dell'Emilia  Romagna, Carlo Lusenti

 

____o°O°o____

La settantunenne, Maria Lodovisi, era stata operata martedì scorso ad un’anca presso l’ospedale di Vergato, e dopo alcune ore trasferita al nosocomio bolognese a causa di una sopraggiunta emorragia. Il trasferimento sarebbe dovuto avvenire con elisoccorso, ma le avverse condizioni meteorologiche avrebbero costretto a ripiegare su uno spostamento a mezzo di autoambulanza. Ricoverata e sottoposta a trasfusioni all’Ospedale Maggiore, la sig.ra Lodovisi è morta il giorno stesso.

L’azienda sanitaria locale di Bologna ha segnalato il decesso alla magistratura, quale «evento sentinella».

“Senza pregiudizio per le indagini della competente autorità giudiziaria – si legge nella lettera inviata da Orlando a Lusenti - la Commissione parlamentare d’inchiesta sugli errori sanitari intende, come praticato in simili circostanze, acquisire ogni dato utile a far conoscere lo svolgimento dei fatti, facendo pervenire copia della relazione che Lei avesse eventualmente predisposto sul caso, sia in merito ad eventuali criticità organizzative riscontrate, che in ordine ad iniziative amministrative, sanzionatorie e/o cautelari assunte a fronte di eventuali responsabilità individuali”.

La Commissione acquisirà tale documentazione per gli eventuali ulteriori adempimenti di competenza.

Comunicati stampa della Presidenza della Commissione parlamentare d’inchiesta sugli errori in campo sanitario e sulle cause dei disavanzi sanitari regionali
 

pagina 1 - 2

 

Commenta l'articolo>>>


 

I commenti dei lettori