HOME PAGE   CHI SIAMO    FOTOGALLERY     CONTATTI       ALBUM        ARCHIVIO        REGISTRATI    INSERISCI UN COMMENTO
 LIBRI   |   POLITICA   |  SPETTACOLO   | OLTRE LA SCIENZA   |   AMBIENTE   |  NOTIZIE DAL   MONDO   | COSTUME E  SOCIETÀ      ITINERARI   TURISTICI  |  

            A R E A      ISCRITTI

   E-mail  Password  

 SPAZIO BANNER 
         ANNO 1 - NUMERO 17 - AGGIORNAMENTO 19 GIUGNO 2010
    SOMMARIO
    Primo piano
    Libri
    Politica
    Spettacolo
    Televisione
    Oltre la scienza
    Ambiente
    Notizie dal mondo
    Costume e società
    Itinerari turistici
    Moda e tendenze
    Amici della salsa con...
               Autori  

 

Test ADSL
Misura subito gratuitamente la velocita del tuo sito

(c) speedtest-italy.com - Test ADSL

         

 

       Contatore Visite

 
 
 
 
 
Berlusconi intende cambiare la Costituzione
 

I 15 senatori che hanno firmato la legge bavaglio: Giacomo Santini Nato a Bologna il 10 gennaio 1941, si trasferì a Trento nel 1953.

ATTIVITA' POLITICA - Partito Forza Italia:

Dal maggio 1994 ad oggi è membro della Direzione Provinciale di Trento e del Consiglio Nazionale.
Dal novembre 1999 a novembre 2000 è stato Coordinatore provinciale di Forza Italia del Trentino.
Dal 28 giugno 2001 al 20 luglio 2004 è stato membro del bureau del PPE, in rappresentanza di Forza Italia, con l'incarico di revisore dei conti.
Dal giugno 1994 al giugno 2004 è stato portavoce della delegazione di Forza Italia inserita nel gruppo del PPE-DE al Parlamento Europeo.

 

Cariche istituzionali:

SENATO DELLA REPUBBLICA

Il 13 aprile 2008 è stato eletto, per il PDL, Senatore della Repubblica nella XVI legislatura, con le seguenti cariche:
-Vicepresidente vicario della 14^ Commissione per le Politiche dell’Unione Europea.
–Membro del Consiglio d’Europa e della U.E.O.
-Membro della 9^ Commissione per Agricoltura e produzioni agroalimentari.
-Vicepresidente vicario del gruppo Parlamentari Amici della Montagna
* * *
Dal 9 aprile 2006 al 14 aprile 2008 è stato senatore della XV legislatura, nel gruppo di Forza Italia e successivamente nel gruppo satellite della DC-PRI-Movimento delle Autonomie, con le seguenti cariche:
- Capogruppo in Commissione 10 (Industria, Commercio, Turismo, Artigianato)
- Membro del Comitato per gli italiani all’estero
- Membro del Consiglio di disciplina

PARLAMENTO EUROPEO

- Dal giugno 1994 al giugno 1999 e dal giugno 2001 a luglio 2004 e' stato deputato al Parlamento Europeo.
Nella prima legislatura è' stato portavoce del Gruppo Forza Europa e membro delle Commissioni Turismo e Trasporti, Agricoltura, Petizioni, Politiche Regionali, membro delle delegazioni per l’Ungheria e la Slovenia, membro della delegazione per la Palestina e osservatore alle elezioni del 1996 a Gaza. Al Parlamento Europeo ha ricoperto inoltre i seguenti incarichi:

Vicepresidente Commissione d'inchiesta sulla BSE
Vicepresidente Commissione di controllo sulla BSE
Vicepresidente Commissione parlamentare mista UE-Ungheria
Coordinatore Gruppo PPE in Commissione agricoltura

Tra le relazioni legislative istruite al parlamento Europeo (1994-99):
- Accordi internazionali del GATT-Uruguay Round (1995).
- Pacchetto Prezzi Agricoli (1996).
- Nuova OCM banane (1997).
- Nuova strategia per la montagna in Europa (1998).
- La telematica ed i trasporti stradali (Congresso mondiale di Helsinki 1996).

Relatore ombra su:
- OCM ortofrutta (1996),
- OCM Vino (1995-1998),
- apicoltura e floricoltura(1996-97).
Nella seconda legislatura è stato membro della commissioni:
-ambiente, salute pubblica, politica dei consumatori
-libertà pubbliche, diritti dei cittadini, giustizia ed affari interni
-agricoltura e sviluppo rurale
Il 21 gennaio 2002 è stato eletto vicepresidente della Commissione Libertà pubbliche e diritti dei cittadini, giustizia ed affari interni.
Tra le relazioni legislative istruite al Parlamento Europeo (2001-04):
-Direttiva sulla libera circolazione dei cittadini comunitari nello spazio europeo. -Regolamento per gli aiuti ai Paesi Terzi impegnati nella lotta all’emigrazione. -Direttiva per l’assistenza legale dei meno abbienti nelle vertenze giudiziarie transfrontaliere.
CONSIGLIO REGIONALE TRENTINO ALTO ADIGE

- Dal 23 novembre 1998 al 14 giugno 2001 è stato consigliere regionale del Trentino Alto Adige e della Provincia Autonoma di Trento, dove è stato presidente del gruppo provinciale e presidente del gruppo regionale di Forza Italia. E' stato segretario della seconda commissione legislativa del Consiglio Provinciale con competenze nei settori del commercio, turismo, artigianato, industria, piccole e medie imprese.
- e’ stato grande elettore per conto del Consiglio Regionale all’elezione di Carlo Azelio Ciampi a Presidente della Repubblica.

ATTIVITA' PROFESSIONALE GIORNALISTICA

-14 febbraio 1962: Entra al quotidiano l'Adige come collaboratore sportivo e curatore della pagina dell'economia.
-1 gennaio 1965: dopo quasi tre anni di "apprendistato" (senza contributi) viene assunto come giornalista "praticante" con contratto nazionale di lavoro giornalistico. Nel giugno 1966, dopo i prescritti diciotto mesi, dà l'esame scritto di Stato a Roma. Il 23 dicembre dello stesso anno supera anche l'esame orale e viene iscritto all'Ordine dei Giornalisti Professionisti. Viene inserito nella redazione di cronaca di Trento come cronista di bianca, nera e giudiziaria.
-Novembre 1966: collaboratore a cachet con la RAI per servizi in voce di sport e cronaca.
-Gennaio 1970: passa da l'Adige alla redazione RAI di Trento con mansioni di redattore e radiocronista.
-Dal 1971 inizia l'attività di inviato speciale sportivo con lo sci femminile di coppa Europa, successivamente viene chiamato a collaborare con la redazione centrale per servizi sportivi vari.
-Dal febbraio 1974 assume l'incarico di inviato speciale di sport e di ciclismo, in particolare, per il Giornale Radio.
-Nel 1979, in seguito a vertenza, gli viene riconosciuta la qualifica di inviato speciale con retrodatazione al 1977.
-Oltre agli avvenimenti sportivi segue anche la cronaca occupandosi di avvenimenti di attualità alla redazione radio di Milano (Seveso, rapimenti, brigate rosse ecc.)
-Nel 1987 passa dalla radio alla televisione.
-13 giugno 1994: in seguito all'elezione al Parlamento Europeo sospende l'attività giornalistica.
-31 dicembre 1995: si dimette dalla RAI-TV.
-Principali avvenimenti seguiti come inviato speciale sportivo della RAI-TV:
OTTO OLIMPIADI
-Cinque estive: 1976 Montreal, 1980 Mosca, 1984 Los Angeles, 1988 Seoul, 1992 Barcellona;
-Tre invernali : 1984 Sarajevo, 1992 Albertville, 1994 Lillehammer.
VENTI GIRI D'ITALIA: dal 1974 al 1993.
-Dal 1973 al 1986 come radiocronista impegnato nelle radiocronache dirette dal traguardo, dalla motocicletta e dallo studio mobile e nella redazione dei servizi speciali della sera e dei collegamenti per i GR.
-Dal 1987 al 1993 come telecronista impegnato nelle dirette dalla motocicletta e dall’elicottero, oltre che come responsabile dei servizi speciali serali “Girosera”, “Girovagando”, Girodivagando”.
DIECI TOURS DE FRANCE: dal 1983 al 1993 come telecronista e responsabile dei servizi speciali della sera
UNA CINQUANTINA DI CAMPIONATI DEL MONDO: ciclismo dal 1974 al 1993, calcio nel 1978 (Argentina), sci alpino 1989 Veil-Colorado, sci di fondo 1987 Lahti, 1991 Fiemme, 1992 Falun, oltre ad atletica ed arti marziali.

PUBBLICAZIONI
1975: Libro-dossier sulla Marmolada
1978: Il pallone nell'occhio (Ed.Rusconi Milano)
1979: Il corridore professionista (Compagnia editoriale Roma)
1981: Sulla rotta di Battaglin (Compagnia Editoriale Roma)
1984: I mondiali di Martini 1 (Compagnia Editoriale Roma)
1984: I mondiali di Martini 2 (Compagnia Editoriale Roma)
1984: I giorni rosa di Moser (Reverdito Editore Trento)
1985: Una stagione di ciclismo (Reverdito Editore Trento)
1985: Storia dei campionati del mondo di ciclismo (Vallardi Editore Milano)
1986: Una stagione di ciclismo (Reverdito Editore Trento)
1987: Una stagione di ciclismo (Reverdito Editore Trento)
1988: Una stagione di ciclismo (Reverdito Editore Trento)
1989: Una stagione di ciclismo (Reverdito Editore Trento)
1990: Una stagione di ciclismo (Reverdito Editore Trento)
1992: Storia del Giro del Trentino (Weber Editore Trento)
1999: Signor Presidente, onorevoli colleghi (Raccolta interventi al PE)

FORMAZIONE

- Facoltà Scienze Politiche
- Giornalismo

INCARICHI NELLA SOCIETA’ CIVILE

- Dal 2003: Presidente della Fondazione Italiana per le Montagne.
- Dal 1979: Presidente del Gruppo sportivo Alto Garda e del Giro ciclistico del Trentino per ciclisti professionisti.
- Dal 1998: Presidente del Coro “Dolomiti” di Trento.
- Dal 2001 al 2007 Presidente del Panathlon Club Trento.
- Dal 1993 membro del Rotary Club Trentino Nord.

Fonte: il C.V. è estratto dal suo sito personale. Wikipedia non riporta ulteriori info.

 

Gli articoli relativi agli altri 13 senatori:
Sen. Antonio Paravia

Sen.Giuseppe Ciarrapico
Sen. Domenico Gramazio
Sen. Antonio Gentile
Sen. Basilio Giordano

Sen. G. Quagliariello
Sen. Maurizio Gasparri
Sen. Mauro Cutrufo
Sen. Filippo Saltamartini
Sen. Diana de Feo
Sen.  Alessio Butti
Sen. S. Mazzaracchio

 

 

Commenta l'articolo

 

 

 

 

 

Gruppo Facebook Informazione a 360° su notizie rilevanti che “sfuggono” ai media generalisti