HOME PAGE        FOTOGALLERY     CONTATTI       VIDEO         ARCHIVIO        REGISTRATI         DOWNLOAD     COMMENTI       CHI SIAMO

                   A R E A   ISCRITTI

   E-mail  Password   

    
        16-11-2015. | THE NEWSPHERA BLOG
             SOMMARIO
  L'OPINIONE
  Politica
  Notizie dal mondo
  Arte e Cultura
  Economia e Finanza
  Tecnologia
  Salute e Benessere
  Costume e società
  Speciali e Inchieste
  Video
  Social Network
            RUBRICHE
  Malasanità
  Osservatorio Sociale
  Giustizia e Sicurezza
  Diritti Umani
  Guerre senza Pace
  Unione Europea
  Camera e Senato
  Istruzione
  Consumo Critico
  Media-Mente
  Ambiente
  Scienze
  Gossip 
  Cinema e Teatro
 

 

          NOVITÀ!

Download software free

Test ADSL
Misura gratuitamente la velocità del tuo sito

(c) speedtest-italy.com - Test ADSL

  Autori      

 

 

 

    

Al di là del bene e del male

 
9997 - 01/12/2010 - Emanuele Cambi
AD ORECCHIO TUTT'ALTRA MUSICA


AD "ORECCHIO" TUTT'ALTRA MUSICA...

di Emanuele Cambi

Prosegue il successo di Tiziano Orecchio, in tour internazionale con l’ultimo album che prende il suo nome. Sangue siciliano e spirito romano: questo contraddistingue il sound dell’artista, il quale finalmente debutta con l’album che prende il suo nome.

Dopo l’esperienza sanremese del 2006 (al quale ha partecipato grazie alla vittoria conseguita all’Accademia della Canzone di Sanremo nel 2005) con il successo indiscusso “Preda Innocente” e la seguente uscita del singolo “Iaro”, contenente anche una new version del suo primo brano, viene alla luce il secondo progetto prodotto da L’Isola di Tartesso e arrangiato da Carlo Avarello, l’album Tiziano Orecchio appunto, che contiene dieci brani inediti, di cui tre scritti a quattro mani con il maestro Lorenzo Sebastianelli. L’artista siciliano, molto apprezzato anche in Germania, dove si è esibito in molte serate dell’estate 2009, tocca i locali di tutta Italia riscuotendo successo ad ogni concerto ed i suoi pezzi fanno il giro delle principali radio della penisola.

Tiziano, per altro premiato nel 2006 dall’A.F.I. (Associazione Fonografici Italiani), riversa in quest’album molto del suo vissuto personale, miscelando sapientemente testi che richiamano amori passati, densi d’atmosfere trasognate e ricordi ancora vivi nell’immaginario di un animo appassionato, e melodie dai tratti tipici del pop italiano, con l’influenza dei ritmi incalzanti della bossanova e delle sensazioni vellutate del jazz.

Nei pezzi non mancano riferimenti alla sua terra, mentre l’ordito dei testi alterna momenti di malinconia a risvegli di spirito caratteristici del panorama sentimentale. In questo modo si passa dalla «… delusione di disegnare sogni con la mente e svegliarsi dentro un attimo passato…» (“A Volte Penso”), alla rabbia per «… un amore che non vale più di un’ora…» (“Preda Innocente”) fino a ritornare a «… sentire il tuo respiro sfiorarsi col mio…» (“Amami”) e alla voglia di «… vivere te, vivere me, vivere noi…» (“Vivere te”).

Nota particolare per il brano “Solo Che”, del quale a breve uscirà il video per la regia di Luigi Giannelli e la sceneggiatura di Umberto Canino, in cui il duo Orecchio-Sebastianelli fotografa l’attimo in cui l’amore e l’odio diventano un tutt’uno, e sembrano raccontare attraverso i sensi il significato ultimo e imprescindibile del nostro vivere: i due «… raccontano i sensi di amare ogni istante, vissuto tra le tue dita appeso su un filo d’amore infinito… ». Un’ora d’ascolto tutta da sognare.

www.tizianoorecchio.eu

www.myspace.com/tizianoorecchio

Commenta l'articolo>>>

Commenti dei lettori

Remote User: Date: 04 gen 2010 Time: 17:48:41
 

Giovanni COVATO
 

Ho avuto modo di ascoltare questo splendido CD che ha veramente venature diverse naturalmente predisposte a non stancare mai l'orecchio di chi ascolta.
Suoni sempre diversi da un brano all'altro ma al contempo sempre intelligentemente curati a tal punto di sentire sempre fino alla fine il brano,difficilmente rimango attratto dai brani come lo sono stato in quest'opera.
Un opera che abbraccia terre lontane ma vicinissime in queste canzoni(IARO brano dialettalmente siculo ma JazzBossa!)
Insomma il 10 con la lode te la sei meritata di gran lunga Tiziano! Complimenti e spero di essere presente ad un tuo concerto dalle mie parti se ci sarà modo!

 

 

 

      Vedi altri articoli dello stesso autore
 



Aggiungi a elenco articoli preferiti

                                              Home   webmaster  Contatti    Registrati 

Copyright © Tecnologie Aperte 2003  http://www.newsphera.it