HOME PAGE        FOTOGALLERY     CONTATTI       VIDEO         ARCHIVIO        REGISTRATI         DOWNLOAD     COMMENTI       CHI SIAMO

                   A R E A   ISCRITTI

   E-mail  Password   

    
        16-11-2015. | THE NEWSPHERA BLOG
             SOMMARIO
  L'OPINIONE
  Politica
  Notizie dal mondo
  Arte e Cultura
  Economia e Finanza
  Tecnologia
  Salute e Benessere
  Costume e società
  Speciali e Inchieste
  Video
  Social Network
            RUBRICHE
  Malasanità
  Osservatorio Sociale
  Giustizia e Sicurezza
  Diritti Umani
  Guerre senza Pace
  Unione Europea
  Camera e Senato
  Istruzione
  Consumo Critico
  Media-Mente
  Ambiente
  Scienze
  Gossip 
  Cinema e Teatro
 

 

          NOVITÀ!

Download software free

Test ADSL
Misura gratuitamente la velocità del tuo sito

(c) speedtest-italy.com - Test ADSL

  Autori      

 

 

 

    

Al di là del bene e del male

 
9938- 17/11/2010 - Sei a > Costume e Società - Commissione parlamentare d'inchiesta
In Commissione d’inchiesta audito il Presidente della Regione Molise Michele Iorio


Mercoledì 17 novembre, in Commissione d’inchiesta sugli errori e disavanzi sanitari audito il Presidente della Regione Molise Michele Iorio
 

Si è tenuta oggi, in Commissione parlamentare d’inchiesta sugli errori in campo sanitario e i disavanzi sanitari regionali, l’audizione del Presidente della Regione Molise Michele Iorio, commissario ad acta per la Sanità, del Sub Commissario Isabella Mastrobuono, del Direttore generale dell’Azienda Sanitaria Regione Molise Angelo Percopo e del Direttore Generale dell’Assessorato alla Sanità Roberto Fagnano.

 

____o°O°o____

La Commissione ha preso le mosse dalle risultanze del Tavolo tecnico Massicci del 4 agosto, dell’ 8 ottobre e del 29 ottobre 2010, che rilevava un disavanzo non coperto per l’anno 2010 pari a 35,8 milioni di euro che, sommato alla perdita dell’anno 2009 e precedenti pari a 54,8 milioni di euro, determinerebbe complessivamente una perdita non coperta di 90,7 milioni di euro.

Valutazioni fortemente critiche, in chiave tecnica, da parte del Tavolo Massicci, a cui si aggiungono le dichiarazioni del Ministro della Salute Ferruccio Fazio che, a marzo e a giugno, aveva riscontrato le criticità del piano di rientro dal disavanzo sanitario affermando, con riferimento all’esigenza di riforme strutturali, che “la Regione Molise, così come la Calabria, non hanno mostrato alcuna apprezzabile volontà”.

“Riscontrando sotto il versante finanziario numerose disfunzioni, anomalie e irregolarità, pur nella certezza del dato finanziario del disavanzo, la Commissione - ha spiegato Orlando al termine dell’audizione - ha esaminato le risposte del Governatore e del Sub Commissario, richiedendo un’ulteriore relazione esplicativa con riferimento a scelte e comportamenti futuri atti ad eliminare l’attuale grave condizione deficitaria strutturale della regione in campo sanitario”.

Durante l'audizione è stato inoltre determinato, su sollecitazione del Vicepresidente, l’on. Massimo Polledri, di organizzare, nei prossimi mesi, una missione in Molise per approfondire le valutazioni sulla situazione finanziaria e qualitativa, così come prescrivono i Tavoli ministeriali Massicci e Palumbo, al fine di accertare il concreto adeguamento alle prescrizioni tecniche, garantire che le esigenze di bilancio - che impongono drastici tagli, blocco del turn over e riconversione degli ospedali - non vadano a discapito della qualità del servizio reso ai cittadini e, al tempo stesso, eliminare sprechi e ritardi nei pagamenti delle forniture che si traducono in ingiustificati aggravi di spesa e danni all’erario.

In argomento la Commissione ha richiamato la relazione sulla regione Molise della Corte dei Conti. A nome della Commissione, il Presidente Orlando, pur non riscontrando un elevato numero di denunce di errore sanitario, ha sollecitato il Governatore Iorio a fornire risposte in merito ad un presunto caso di disfunzione riferito al decesso di un uomo di Pozzilli stroncato, il 15 settembre scorso, da un infarto senza essere riuscito ad ottenere il soccorso del 118 di Venafro. La Commissione resta pertanto in attesa delle predette informazioni così da consentire l’espletamento di altri eventuali adempimenti di competenza. “La Commissione - ha concluso Orlando - continuerà a vigilare in ordine alla qualità strutturale e all’efficacia delle scelte che sono state e che saranno assunte dalla Regione in materia sanitaria, anche in vista della prescritta relazione che verrà presentata al Parlamento”.

Comunicati stampa della Commissione parlamentare di inchiesta sugli errori sanitari e i disavanzi sanitari regionali 

 

pagina 1

 

Commenta l'articolo>>>


 

I commenti dei lettori
 
 
 
 

 

 

      Vedi altri articoli dello stesso autore
 



Aggiungi a elenco articoli preferiti

                                              Home   webmaster  Contatti    Registrati 

Copyright © Tecnologie Aperte 2003  http://www.newsphera.it