HOME PAGE        FOTOGALLERY     CONTATTI       VIDEO         ARCHIVIO        REGISTRATI         DOWNLOAD     COMMENTI       CHI SIAMO

                   A R E A   ISCRITTI

   E-mail  Password   

    
        16-11-2015. | THE NEWSPHERA BLOG
             SOMMARIO
  L'OPINIONE
  Politica
  Notizie dal mondo
  Arte e Cultura
  Economia e Finanza
  Tecnologia
  Salute e Benessere
  Costume e società
  Speciali e Inchieste
  Video
  Social Network
            RUBRICHE
  Malasanità
  Osservatorio Sociale
  Giustizia e Sicurezza
  Diritti Umani
  Guerre senza Pace
  Unione Europea
  Camera e Senato
  Istruzione
  Consumo Critico
  Media-Mente
  Ambiente
  Scienze
  Gossip 
  Cinema e Teatro
 

 

          NOVITÀ!

Download software free

Test ADSL
Misura gratuitamente la velocità del tuo sito

(c) speedtest-italy.com - Test ADSL

  Autori      

 

 

 

    

Al di là del bene e del male

 
9978 – 12/10/2010 – Adginfo
Diritto d'autore in Rete: arriva un altro disegno di legge


 

In questo modo i soggetti che intendono utilizzare articoli di riviste e giornali al fine di trarne profitto sono tenuti a stipulare, direttamente o per il tramite delle proprie associazioni di rappresentanza, appositi accordi con le associazioni maggiormente rappresentative degli editori, al fine di regolamentare i connessi diritti di utilizzazione economica. Chi si oppone sostiene che il divieto di riproduzione libero penalizzerebbe in primo luogo i motori di ricerca che non potrebbero più indicizzare articoli scritti da altri per altre testate.

 

L'effetto sarebbe di dare un colpo letale alla diffusione delle notizie in rete. Sulla sponda opposta ci sono gli autori che vedono plagiati i loro articoli e gli editori che i cui contenuti vengono sfruttati gratuitamente. Vero è, d'altra parte, che spesso i motori di ricerca fanno comodo anche a loro perché sono favoriscono l'aumento degli accessi presso i loro siti. Ad ogni modo, secondo il Senatore Butti e gli altri firmatari del ddl - tutti del Pdl tranne Oskar Peterlini, che è dell'Udc - un intervento del legislatore in materia era inevitabile.

 

“Le nuove tecnologie informatiche e di comunicazione – si legge in un comunicato - il diverso ruolo in cui si atteggiano le piattaforme che mediano tali contenuti informativi, le peculiarità di alcuni sistemi di distribuzione e di categorizzazione delle notizie rendono, infatti, necessario ed improrogabile un intervento del legislatore. L’inosservanza dei diritti di utilizzazione economica dell’opera editoriale danneggia le imprese editrici i cui giornali, da prodotto di una complessa e costosa attività produttiva ed intellettuale, diventano oggetto di illecita riproduzione”.

 

Fino ad ora l'attuale normativa prevede che gli articoli pubblicati nelle riviste o nei giornali, oppure radiodiffusi o messi a disposizione del pubblico, e gli altri materiali dello stesso carattere possono essere liberamente riprodotti o comunicati al pubblico in altre riviste o giornali, anche radiotelevisivi, qualora la riproduzione o l’utilizzazione non sia stata espressamente riservata, e purché si indichino la fonte da cui sono tratti, la data e il nome dell’autore, se riportato.

 

La nuova proposta, rinfocolerà il già acceso dibattito, perché la tutela del diritto d'autore circa le opere immateriali circolanti sul web, terreno così sfuggente ad una normativa troppo stringente ma proprio per questo così appetibile, rappresenta il vero scontro di domani nel cui ambito si combatteranno le grandi sfide della società dell'informazione, per sua stessa natura sempre più aperta e fluida.

 

Fonte: adginforma

 

 

 

                      pagina 1 di 1                                  pagina successiva>

 

 

Commenta l'articolo>>> 

 

 

      Vedi altri articoli dello stesso autore
 



Aggiungi a elenco articoli preferiti

                                              Home   webmaster  Contatti    Registrati 

Copyright © Tecnologie Aperte 2003  http://www.newsphera.it