HOME PAGE        FOTOGALLERY     CONTATTI       VIDEO         ARCHIVIO        REGISTRATI         DOWNLOAD     COMMENTI       CHI SIAMO

                   A R E A   ISCRITTI

   E-mail  Password   

    
        16-11-2015. | THE NEWSPHERA BLOG
             SOMMARIO
  L'OPINIONE
  Politica
  Notizie dal mondo
  Arte e Cultura
  Economia e Finanza
  Tecnologia
  Salute e Benessere
  Costume e società
  Speciali e Inchieste
  Video
  Social Network
            RUBRICHE
  Malasanità
  Osservatorio Sociale
  Giustizia e Sicurezza
  Diritti Umani
  Guerre senza Pace
  Unione Europea
  Camera e Senato
  Istruzione
  Consumo Critico
  Media-Mente
  Ambiente
  Scienze
  Gossip 
  Cinema e Teatro
 

 

          NOVITÀ!

Download software free

Test ADSL
Misura gratuitamente la velocità del tuo sito

(c) speedtest-italy.com - Test ADSL

  Autori      

 

 

 

    

Al di là del bene e del male

 
9987 - 16/01/2011 - tradotto dal Guardian
Wikileaks: banchiere svizzero rivelerà lista di evasori fiscali


Le coordinate bancarie off-shore di duemila persone che possiedono un alto patrimonio netto e imprese - dettagliando una massiccia evasione fiscale potenziale - saranno consegnate all'organizzazione WikiLeaks, a Londra, per domani dal più importante e audace informatore nella storia bancaria svizzera, Rudolf Elmer, due giorni prima di andare sotto processo nella sua nativa Svizzera.

Individui britannici e americani e aziende sono tra i clienti off-shore i cui dettagli saranno contenuti nei CD presentati al WikiLeaks Frontline Club di Londra. Coloro che sono coinvolti comprendono, racconta Elmer all'Observer, "circa 40 politici".

Elmer, che dopo la sua conferenza stampa rientrerà in Svizzera dal suo esilio nelle isole Mauritius per affrontare il processo, è un ex direttore operativo nelle isole Cayman e dipendente della potente banca Julius Baer, che lo accusa di aver rubato le informazioni.

Egli è anche - in un momento in cui l'attività delle banche sono una questione di interesse pubblico - uno di un piccolo gruppo di dipendenti e dirigenti che cercano di denunciare ciò che vedono come attività non professionale, immorale e addirittura potenzialmente criminale attività attraverso potenti istituzioni finanziarie internazionali.

Insieme con la City di Londra e Wall Street, la Svizzera è una fortezza di servizi bancari e finanziari, ma notoriamente riservata ed esperta nell'occultamento di ricchezze provenienti da tutto il mondo per evasione fiscale e altre finalità al di fuori della legalità.

Elmer dice che sta rilasciando le informazioni "al fine di educare la società". La lista comprende "persone con alto patrimonio netto, conglomerati (grandi gruppi) multinazionali e istituzioni finanziarie - fondi speculativi". Di loro si dice che stanno usando la segretezza come uno schermo dietro cui nascondersi per evitare di pagare le tasse "Arrivano dagli Stati Uniti, Gran Bretagna, Germania, Austria e Asia - da ogni dove".

I clienti sono "uomini d'affari, politici, persone che hanno fatto la loro vita nel campo delle arti e dei conglomerati multinazionali - da entrambi i lati dell'Atlantico". Elmer ha detto: "pilastri ben noti della società terranno portafogli di investimento e possono includere case, società commerciali, opere d'arte, yacht, gioielli, cavalli, e così via."

"Quello che sto contestando non è una specifica banca, ma un sistema di strutture", ha detto all'Observer. "Ho lavorato per le più grandi banche, altro che la Julius Baer, e l'unica cosa su cui sono assolutamente chiaro è che le banche sanno, così come i pezzi grossi, che il denaro è tenuto nascosto per scopi di evasione fiscale, e altre cose come il riciclaggio di denaro - anche se questi casi coinvolgono l'evasione fiscale ".

Elmer è stato tenuto in custodia per 30 giorni nel 2005, ed è imputato di aver infranto le leggi svizzere sul segreto bancario, la falsificazione di documenti e l'invio di messaggi di minaccia a due funzionari della Julius Baer.
Elmer dice: "Sono d'accordo con la privacy nel settore bancario per l'uomo della strada (il cittadino comune, N.d.R.) e l'attività legittima, ma in questi casi la privacy è abusata in modo che i pezzi grossi possono ottenere grandi organizzazioni bancarie grande al loro servizio. Anche il contribuente normale, che lavora sodo, è abusato.

pag 1 - 2

Commenta l'articolo>>>


 

 

 

      Vedi altri articoli dello stesso autore
 



Aggiungi a elenco articoli preferiti

                                              Home   webmaster  Contatti    Registrati 

Copyright © Tecnologie Aperte 2003  http://www.newsphera.it