HOME PAGE        FOTOGALLERY     CONTATTI       VIDEO         ARCHIVIO        REGISTRATI         DOWNLOAD     COMMENTI       CHI SIAMO

                   A R E A   ISCRITTI

   E-mail  Password   

    
        16-11-2015. | THE NEWSPHERA BLOG
             SOMMARIO
  L'OPINIONE
  Politica
  Notizie dal mondo
  Arte e Cultura
  Economia e Finanza
  Tecnologia
  Salute e Benessere
  Costume e società
  Speciali e Inchieste
  Video
  Social Network
            RUBRICHE
  Malasanità
  Osservatorio Sociale
  Giustizia e Sicurezza
  Diritti Umani
  Guerre senza Pace
  Unione Europea
  Camera e Senato
  Istruzione
  Consumo Critico
  Media-Mente
  Ambiente
  Scienze
  Gossip 
  Cinema e Teatro
 

 

          NOVITÀ!

Download software free

Test ADSL
Misura gratuitamente la velocità del tuo sito

(c) speedtest-italy.com - Test ADSL

  Autori      

 

 

 

    

Al di là del bene e del male

 
9996 - Roma 10/12/2009 - Alex Sfera
Enrico Papi-Raffaella Fico: nuova serie di Prendere o Lasciare? Oppure…


c’è ben poco. Ergo, tutti gli aspiranti concorrenti rimarranno lontani dai sogni di gloria, poiché quelle che Italia 1 sta sfacciatamente trasmettendo, spacciandole per nuove, sono in realtà le repliche del 2007. “Rinforzate” alla bisogna, secondo una logica oramai perfettamente rodata, da inserti postumi che vedono come co-protagonista del conduttore la procace ex GFfina Alessandra Fico.

La bella ragazza ha mollato la trasmissione Colorado, e si è prestata all’ignobile farsa che l’azienda Mediaset ha inscenato per sostituire il flop clamoroso del precedente quiz di Papi Il colore dei soldi.«Tanto – devono aver detto gli autori – ormai i casi sono due: il telespettatore è al rimbambimento totale, o al contrario salta da un canale all’altro con una tale rapidità che… chi vuoi che se accorga?».

Così Papi ha girato dei brevi dialoghi – piazzati ad arte nei momenti particolarmente sonnolenti del programma – con la prorompente Fico, che appare anche come valletta in uno studio sullo sfondo, mentre simula un finto collegamento. Ovviamente i costumi di scena della showgirl lasciano ben poco alla fantasia del telespettatore, il quale senza dubbio assiste soddisfatto, senza però riuscire a eguagliare l’appagamento dei vertici della Rete, che realizzano ascolti a un costo vicino allo zero.

Particolare importante, la presenza della scaletta da cui scende con grazia la Fico, che ne esalta la “personalità” curvilinea. Ne è passato di tempo, da quando la donzella si diceva casta e pura ai microfoni delle Iene (non convincendoli, peraltro). La cosa abbastanza indecente è che tutto il carrozzone mediatico “sa” di questo misero espediente… poiché nell’ambiente il reciproco controllo è sempre alto. Ma poi ciascuno si domanda: «Qui prodest?», ossia «a chi gioverebbe dirlo?». La risposta è scontata: a nessuno. Partono le riflessioni strategiche dei vari soggetti in gioco, alcune delle quali potrebbero suonare pressappoco così: «Ma poi, suvvia… s’innescherebbe una di quelle guerre senza quartiere… le reti “ nemiche” contrattaccherebbero con minuziose indagini per carpire qualche scheletro nell’armadio altrui… no, no e ancora no!…

E poi, a qualcuno scatterebbe il (legittimo?) desiderio di rivalsa, e… insomma, non se ne uscirebbe più!” Soldi e fatica (soprattutto soldi) sprecati. Così continua il promo sulla sedicente nuova edizione, che invece è stagionata e rinfrescata solo dalle mossette ammiccanti della Fico, serenamente narcisa e felice di esserlo, con buona pace dei lolita-lovers italiani, modo elegante per citare quei maturi (e non) lupacchiotti che sbavano per le giovani donzelle…

di Pierfrancesco Proietti

Commenti

 

 

 

      Vedi altri articoli dello stesso autore
 



Aggiungi a elenco articoli preferiti

                                              Home   webmaster  Contatti    Registrati 

Copyright © Tecnologie Aperte 2003  http://www.newsphera.it